Parco della Murgia Materana: Iazzo Gattini, Bosco del Comune, Tempa Rossa

Domenica 13 GENNAIO 2019

Intersezionale con sezione Cai di Potenza.

Direttori di Escursione

  • Donato Casamassima  cell. 3331166651   MT
  • Massimo Santospirito  3291944171
  • Vincenzo Telesca  3494698287   PZ
  • Maria Pia De Natale  3403132304

Iscrizione

Entro e non oltre Giovedi 10-1-2019 .I responsabili saranno in sede dalle ore 20:00 alle ore 21:30 per fornire ogni ulteriore utile chiarimento e prendere le adesioni.

Appuntamento e località di partenza in auto :

ore 8.00 stazione FAL di Villa Longo
Località di partenza a piedi: CEA di Iazzo Gattini ore 8.15
Difficoltà: E
Durata (soste comprese) : 5/6/ ore
Lunghezza del percorso a/r: km. 12/13
Dislivello: 200/300 mt.
Tipo di percorso: asfalto, sterrato, pietroso , in bosco
Sorgenti: no
Abbigliamento: di stagione, obbligatorie scarpe da trekking, consigliati bastoncini e ghette

Quota di partecipazione

Soci CAI: € 1; non soci € 9.00 per la quota di partecipazione e l’assicurazione giornaliera obbligatoria oltre la sottoscrizione del Modello del’’Consenso Informato’’ e del Modulo di Consenso al Trattamento dei propri dati ai sensi dell’art.23 del dlgs 196/2003

mappa escurs. 13 1 2019

Descrizione del percorso

Dalla stazione FAL di Villa Longo raggiungeremo in auto il CEA di iazzo Gattini in contrada Murgia Timone. Da qui, inizierà il percorso a piedi che ci porterà dapprima presso la masseria Radogna , poi in leggera salita e su terreno pietroso raggiungeremo la strada asfaltata presso le antenne ed il serbatoio dell’acquedotto Lucano. Continueremo su strada sterrata nella località Piano di Trasano. Alla nostra sinistra i ruderi dell’antico iazzo di Tempa Rossa, sulla destra l’attuale iazzo di proprietà privata mezzo diroccato. Sempre su percorso pianeggiante raggiungeremo un bivio. A sinistra dello stesso, si trova la località “Il Telefono”, con 519 mt di altezza sembra sia il punto più alto del territorio comunale materano. In questa località si trova la “ Cisterna del Comune” risalente ad alcuni secoli fa, ed ancora utilizzata. Continuando sullo sterrato raggiungeremo la località Volta Cornale, lasciato il ripetitore sulla nostra sinistra proseguiremo in forte pendenza su asfalto, che lasceremo dopo pochi minuti per proseguire sulla nostra destra e inoltrarci nel Bosco del Comune. Vedremo il vecchio iazzo del Comune attualmente abbandonato. Dopo un canalone, proseguiremo su un campo allo scoperto , fino a raggiungere lo sterrato che quasi tutto in salita fiancheggia il Vallone Serritella. Lasceremo lo sterrato e un reticolo di muretti a secco ci condurrà nei terreni con alberi di mandorlo rinsecchiti e di ulivo inselvatichiti, testimonianza di un passato di sudore e fatica e adesso in totale abbandono. Raggiungeremo le falesie di Tempa Rossa, oggetto di antiche storie e leggende, che ci appariranno all’improvviso nella loro spettacolare bellezza. Dall’alto domineremo il canyon in fondo al quale il torrente Gravina compie un’ansa improvvisa. Qui faremo una breve sosta, per poi proseguire fino a raggiungere la strada sterrata e asfaltata percorsa nel mattino e, a seguire, il parcheggio delle auto al CEA.

IMG 2434

Notizie utili

L’incontro di pre-escursione, obbligatorio per i residenti a Matera, si terrà giovedi 10 gennaio alle 20.00 presso la sede in vico Lombardi n. 3. Le prenotazioni all’escursione devono essere effettuate entro la stessa data contattando i coordinatori al telefono o direttamente in sede . Sarà data la precedenza ai soci. Per una eventuale partecipazione di non soci, è obbligatoria la presenza nell’incontro di giovedì.

  • Non prevista la sosta pranzo e ritorno al CEA entro le ore 13.00
  • I partecipanti sono tenuti ad informarsi sulle caratteristiche e difficoltà del percorso e di presentarsi con adeguati: preparazione fisica, attrezzatura e abbigliamento, scarponi da trekking . Essi sono altresì tenuti a osservare strettamente le indicazioni dei coordinatori, a non abbandonare il sentiero e il gruppo se non preventivamente autorizzati e di collaborare per la migliore riuscita dell’escursione;
  • I coordinatori prepareranno l’escursione e si impegneranno affinché l’escursione possa svolgersi serenamente e in sicurezza; in ogni caso non sono da ritenersi responsabili degli eventuali infortuni e/o incidenti che dovessero occorrere ai partecipanti all’escursione, prima, durante e dopo la stessa.
  • In caso di maltempo, o per sopravvenute esigenze organizzative l’escursione potrà subire variazioni oppure essere rinviata ad altra data.
  • Il percorso potrebbe essere modificato dai coordinatori per sopravvenute esigenze organizzative.

:: REGOLAMENTO ESCURSIONI ::

Il Direttivo ha approvato e predisposto il programma annuale delle escursioni individuando, tra i soci capaci e disponibili, i responsabili sezionali cui attribuire il compito di realizzare le singole attività.
Il programma riporta, per ciascuna escursione, il nome o i nomi dei relativi responsabili.
Il responsabile dell’escursione può non ammettere i partecipanti che a causa della scarsa preparazione, dell’inidoneo abbigliamento, dell’atteggiamento tenuto o di quant’altro, potrebbero influire negativamente sullo svolgimento dell’escursione.
Il responsabile dell’escursione può modificare il percorso di un’escursione programmata o di spostare o annullare la stessa a causa di sopravvenute necessità.
Il Direttivo può non ammettere nell’elenco i nominativi dei responsabili sezionali che nell’organizzazione di escursioni abbiano dimostrato scarsa attitudine e che non diano sufficienti garanzie, impedendo agli stessi di potersi proporre per nuove escursioni.

: OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI ::

– Partecipare alla riunione, quando prevista, per l’iscrizione all’escursione e versare la quota richiesta;
– Essere puntuali all’appuntamento;
– Essere fisicamente preparati ed in possesso di abbigliamento ed attrezzatura adeguati all’escursione;
– Attenersi esclusivamente alle disposizioni impartite dal responsabile non abbandonando il sentiero ed il gruppo se non preventivamente autorizzati e collaborando per la migliore riuscita dell’escursione;- Prevedendo l’utilizzo della propria autovettura, presentarsi al raduno già riforniti di carburante.
– Conoscere il regolamento ed accettarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *