Anello collina di Timmari

18 febbraio 2018                                                                                                                                          

Coordinatori: 

  • Donato Casamassima  ( 3331166651)
  • Eustachio Schiuma ( 3207035202)

Orario di partenza: 8.00
Località di partenza in auto: piazza Matteotti                                                                             
Difficoltà:  E
Durata:  5/6 ore                                                                                                                                        
Lunghezza del percorso: km. 15   
Dislivello: m. 400 circa
Tipo di percorso: asfalto, sterrato,  strada forestale a tratti  fangosa   
Abbigliamento: adeguato alla stagione, obbligatorie le scarpe da trekking 
Si consigliano: bastoncini e ghette.                                                                                                                                     Pranzo al sacco, scorta di 1 litro di acqua                                                                                                                   Contributo liberale di 1 € per i soci , di 6 € per i non soci, precedenza per i soci.                    
Numero partecipanti max 30                                                                                                                                       

   

DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Con le auto raggiungeremo la strada per La Martella –Timmari . Passato il bivio per Timmari, lasceremo le auto a circa 1,5 km. presso una strada forestale. Iniziato il percorso dopo circa 30’ raggiungeremo la zona interessata da un fenomeno geologico detto “dei vulcanelli “ Dopo circa un’altra ora si giungerà al centro del villaggio di Timmari. Dopo un tratto asfaltato per circa 550 mt., si riprende la strada sterrata panoramica che ci permetterà di osservare la diga di S. Giuliano, e tutto il territorio a monte della stessa. Inizia poi una salita poco ripida nel bosco, fino a sbucare sul crinale della collina. Per circa un km. si prosegue sul pianoro fino a raggiungere la parte più bassa della chiesa di S. Salvatore, continuando in leggera salita si raggiunge la chiesa in cima alla collina. Da qui un bel panorama a 360° su tutto il territorio circostante. Sosta pranzo. Dopo una breve visita alla zona archeologica inizieremo il viaggio del ritorno,  in discesa per il tratto sul percorso precedente, poi svolteremo a sinistra scendendo per un breve tratto asfaltato per poi riprendere la strada sterrata sempre allo  scoperto fino ad arrivare nuovamente nel bosco. Si prosegue per circa 2 km, fino ad arrivare sulla strada asfaltata. Si prosegue ancora fino all’incrocio dove sostano le auto lasciate al mattino.

 

Notizie Utili

L’escursione  non essendo inserita nel programma annuale non è coperta da assicurazione

  • L’incontro di pre-escursione, obbligatorio per i residenti a Matera, si terrà venerdì 16 febbraio gennaio  alle 20.00 presso la sede in vico Lombardi n. 3.  Le prenotazioni all’escursione devono  essere effettuate entro la stessa data contattando i coordinatori al telefono o direttamente in sede . Sarà data la precedenza ai soci. Per una eventuale partecipazione di non soci, è obbligatoria la presenza nell’incontro di venerdi.
  • I partecipanti sono tenuti ad informarsi sulle caratteristiche e difficoltà del percorso e di presentarsi con adeguati: preparazione fisica, attrezzatura e abbigliamento, scarponi da trekking . Essi sono altresì tenuti a osservare strettamente le indicazioni dei coordinatori, a non abbandonare il sentiero e il gruppo se non preventivamente autorizzati e di collaborare per la migliore riuscita dell’escursione;
  • I coordinatori prepareranno l’escursione e si impegneranno affinché l’escursione possa svolgersi serenamente e in sicurezza; in ogni caso non sono da ritenersi responsabili degli eventuali infortuni e/o incidenti che dovessero occorrere ai partecipanti all’escursione, prima, durante e dopo la stessa.
  • In caso di maltempo, o per sopravvenute esigenze organizzative l’escursione potrà subire variazioni oppure essere rinviata ad altra data.
  • Il percorso potrebbe essere modificato dai coordinatori per sopravvenute esigenze organizzative.

 

REGOLAMENTO ESCURSIONI ::

Il Direttivo ha approvato e predisposto il programma annuale delle escursioni individuando, tra i soci capaci e disponibili, i responsabili sezionali cui attribuire il compito di realizzare le singole attività.
Il programma riporta, per ciascuna escursione, il nome o i nomi dei relativi responsabili.
Il responsabile dell’escursione può non ammettere i partecipanti che a causa della scarsa preparazione, dell’inidoneo abbigliamento, dell’atteggiamento tenuto o di quant’altro, potrebbero influire negativamente sullo svolgimento dell’escursione.
Il responsabile dell’escursione può modificare il percorso di un’escursione programmata o di spostare o annullare la stessa a causa di sopravvenute necessità.
Il Direttivo può non ammettere nell’elenco i nominativi dei responsabili sezionali che nell’organizzazione di escursioni abbiano dimostrato scarsa attitudine e che non diano sufficienti garanzie, impedendo agli stessi di potersi proporre per nuove escursioni. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *